Passeggiata ai piedi delle Pale di San Martino

Passeggiata ai piedi delle Pale di San Martino

Ok, il comune è sempre lo stesso di tante altre volte, quello di Primiero San Martino di Castrozza, ma questo è il primo articolo di Dohlomiti Trentino a raccontarvi un percorso interamente nei pressi di San Martino di Castrozza: è una passeggiata che ci porterà davvero ai piedi delle Pale di San Martino. Pronti?

  • Partenza: Stazione di Partenza Cabinovia Colverde, San Martino di Castrozza (TN) (1467m slm)
  • Arrivo: loc. Col, San Martino di Castrozza (TN) (1500m slm)
  • Durata del percorso ad anello: 2h (se lentamente o con bambini)
  • Difficoltà: Facile T, tutta in quota
  • Consigli utili: adatto alle famiglie, ma inadatto ai passeggini per il terreno sterrato

Si inizia dalla Stazione di Partenza della Telecabina Colverde: si può lasciare qui l’auto, anche se sconsigliato (parcheggio molto affollato in tutte le stagioni; meglio arrivarci a piedi, lasciando il mezzo in centro a San Martino).

Punto di partenza / parcheggio, su Google Maps:

Si risale il parcheggio da destra, tenendo quindi la Stazione sulla sinistra. Sulla sommità (o quasi, ci sono talvolta auto parcheggiate anche più su) si incrocia una strada sterrata, segnalata anche da cartelli per vari sentieri: è il vero punto di partenza della nostra passeggiata. Non continuiamo la salita, ma seguiamo le indicazioni verso destra (Sud-Est).

Partenza da San Martino di Castrozza

Subito una sbarra segnala la fine dello spazio dedicato ai motori a scoppio (c’è qualche Tesla, ma le auto elettriche sono ancora in forte minoranza) e l’inizio vero e proprio dei Sentieri 702-724.

Passeggiata in bosco

Primo punto di interesse del percorso, appena dopo 5 minuti, è evidenziato da un ponte in legno.

Ponticello in legno

Sulla nostra sinistra vediamo una piccola Cascata. Per carità, non delle più rilevanti (ricordate la Cascata delle Pile o la Cascata del Vach?), ma siamo comunque a 2 passi dal centro del paese, quindi non male…

Cascatella

Ancora qualche minuto e sulla nostra destra possiamo ammirare una vista panoramica su San Martino, anche perché il versante è sgombero dopo la caduta recente degli alberi (Vaia o abbattimento voluto dall’uomo?).

Panorama su San Martino di Castrozza

Dopo circa mezz’ora di cammino troviamo un Bivio: il Sentiero 702, verso sinistra, porta al Rifugio Rosetta, mentre noi seguiremo il 724 verso Malga Civertaghe.

Bivio verso Rif. Rosetta

Continuiamo a camminare nel bosco e, ad un certo punto, si iniziano ad intravedere le Pale di San Martino… Oggi coperte dalle nuvole, speriamo che poi il cielo si apra…

Le Pale di San Martino

Ancora qualche passo e… Che spettacolo! Ecco le Pale di San Martino in fronte a noi in tutto il loro splendore!

Arrivati ai piedi delle Pale di San Martino

Ci stiamo avvicinando alla metà del percorso, e sulla sinistra vediamo partire un ulteriore Sentiero, verso la Val di Roda. Ma noi procediamo.

Bivio verso Val di Roda

La nostra passeggiata ad anello arriva al tornante che ci riporterà verso San Martino. Sulla parte esterna della curva vediamo anche l’indicazione per il Rifugio Velo della Madonna.

Tornante

Qualche passo più avanti uno spiazzo sulla destra lascia posto alla Malga Val di Roda, dove facciamo merenda per celebrare la prima ora di cammino.

Malga Val di Roda

E mentre riposiamo, possiamo ammirare la solennità delle Dolomiti, sottolineata anche dal silenzio che caratterizza questo bosco.

Pausa con vista

Ci rimettiamo in moto e ci dirigiamo a valle verso San Martino, superando l’ennesimo bivio, stavolta verso Malga Civertaghe, che virerebbe invece verso sinistra.

Bivio verso Malga Civertaghe

Ed eccoci di nuovo nel bosco!

Si scende

Quest’ultimo tratto è più stretto, più intimo, ma non meno piacevole e facile.

Di nuovo nel bosco

Dopo un’ulteriore mezz’oretta anche il bosco termina.

Fine bosco

Ecco davanti a noi i Prati Col, perfetta scenografia per coronare il nostro pomeriggio immersi nella natura.

Prati Col

E il silenzio non ci abbandona… Anzi è d’obbligo! Proprio oggi è in atto una rappresentazione teatrale, o forse le prove, ma i cartelli ci invitano comunque a tenere la bocca chiusa…

Esibizione teatrale

E se ci guardiamo alle spalle, ancora le meravigliose Pale di San Martino!

Ancora uno sguardo alle Pale di San Martino

Ultimo Bivio, ancora per Malga Civertaghe, ma è venuto il momento di tornare a casa (Sentiero 23).

Ultimo bivio

San Martino si vede già in fondo al percorso, davanti a noi, e le vacche al pascolo sulla destra ci fanno ciao!

Rientro verso San Martino

Eccoci giunti alla fine, sulla nostra sinistra più in basso vediamo l’Albergo Malga Col e davanti noi Cavallazza e Colbricon.

Fine del percorso

Una ripida e breve discesa ci riporta sull’asfalto (insieme al ripido parcheggio da “scalare” all’inizio rende impossibile o difficoltoso utilizzare il passeggino): in un paio di minuti saremo in centro paese.

Tornati sull’asfalto

A presto! MV